• ilGolosario 2022

    guide

    Paolo Massobrio

    ilGolosario 2022

    Guida alle cose buone d'Italia

    prezzo di copertina
    25,00 €
    prezzo promozionale
    23,75 €
    acquista
  • I Ristoranti de ilGolosario 2022

    guide

    Paolo Massobrio, Marco Gatti

    I Ristoranti de ilGolosario 2022

    Guida ai Ristoranti d'Italia

    prezzo di copertina
    19,50 €
    prezzo promozionale
    18,55 €
    acquista
  • Adesso 2022

    guide

    Paolo Massobrio

    Adesso 2022

    365 giorni da vivere con gusto - edizione 2022

    prezzo di copertina
    9,90 €
    prezzo promozionale
    9,40 €
    acquista
  • L'Emozione del Vino

    guide

    Paolo Massobrio, Marco Gatti

    L'Emozione del Vino

    Il libro che celebra 20 anni di Vini Top Hundred

    prezzo di copertina
    30 €
    prezzo promozionale
    28,50 €
    acquista
ilGolosario 2022

guide

Paolo Massobrio

ilGolosario 2022

Guida alle cose buone d'Italia
prezzo di copertina
25,00 €
prezzo promozionale
23,75 €
acquista

in spedizione da metà novembre

Con oltre 10 mila segnalazioni ilGolosario 2022 è il best seller di Paolo Massobrio, fondatore del movimento di consumatori Papillon, che da oltre 30 anni attraversa l’Italia alla scoperta di negozi, boutique del gusto, cantine e dei migliori ristoranti d’Italia. 

Questa ventiquattresima edizione, in 960 pagine da sfogliare (e gustare), vanta la presenza di 2.256 produttori di qualità, suddivisi tra birrifici, acetifici, torrefazioni, liquorifici, caseifici, salumifici, produttori ortofrutticoli, artigiani del dolce, produttori di confetture e marmellate, apicoltori, produttori di pane e farine, pastifici e riserie, oleifici, trasformatori di prodotti ittici e produttori di sfiziosità sottovetro. 

Poi ancora 4.420 Botteghe e Boutique del Gusto che costellano il territorio italiano e 3.548 cantine, simbolo della qualità diffusa del vino italiano, con i loro vini top. Ma a contraddistinguere la guida dalle altre in circolazione è l’interattività con il portale IlGolosario.it, che aggiorna quotidianamente la guida con le scoperte di Paolo Massobrio e del suo staff.

IL GUSTO DELLA COLLEGANZA

 Ripartiamo insieme, questo è il senso dell’uscita de ilGolosario 2022, che segna la 24^ edizione e monitora di anno in anno la crescita dei produttori artigianali, dei negozi di qualità, delle cantine. Mille pagine con tante novità, frutto del nostro continuo girovagare e scoprire che non s’è arrestato neppure di fronte al Covid. Anzi, proprio questa criticità è stata il motivo di una rinnovata creatività e di un tema, che abbiamo voluto fissare per la nostra edizione di Golosaria a Milano, che si è tradotta in un manifesto che vogliamo riportare in questa presentazione.

IL MANIFESTO DELLA COLLEGANZA
La Colleganza è un istituto giuridico medioevale, un contratto, che serviva ai naviganti per battere rotte non ancora conosciute. Nella modernità, invece, all’interno del Codice Deontologico degli Psicologi la Colleganza è uno dei principi cardine che regolamenta i rapporti tra colleghi inteso non solo come appartenenza a un gruppo, ma la partecipazione a uno scopo comune e al progresso come avanzamento di tutti grazie all’impegno di ognuno.

Colleganza dunque come nuova alleanza tra produttori e botteghe, negozi di città e di campagna, realtà di territorio che si uniscono su un progetto per il bene comune.

Colleganza è un abbraccio al mondo della ristorazione che esprime la sua autenticità quanto più alimenta le proprie ricette coi prodotti di prossimità.

Colleganza si rifà a valori di esperienze realmente sostenibili che per dirsi tali devono avere una ricaduta positiva sulla comunità che le ospita e allo stesso modo dipendono da tutti gli anelli della filiera. Questo significa che il business non può essere disgiunto da un'azione positiva sull'ambiente, sulla società e sulle altre imprese.

Colleganza può diventare un nuovo contratto per la ripartenza, un modo per battere rotte non ancora conosciute con l’obiettivo di portare un beneficio a tutte le parti dell’impresa. Sono le sinergie che non abbiamo ancora scoperto, immaginato, e che possono nascere solo incontrandosi.

Colleganza significa non essere soli, ma dare una visione alla relazione che può diventare decisiva per la propria attività e l’esistenza stessa.

Colleganza fra la città e la campagna; fra chi produce e chi consuma ma nel medesimo tempo ambisce a diventare co-produttore immedesimandosi nei processi che portano in tavola i prodotti di una nuova epoca, improntata sulla pulizia, la naturalità e la stagionalità.

Colleganza significa concepire il proprio mestiere come un presidio sul territorio che guarda al futuro e consente di scommettere su di esso interpretando la tradizione.

Colleganza significa abolire la parola concorrenza, ma ricercare nelle presenze sul territorio quei nessi capaci di favorire un racconto.

Colleganza è un modo di concepirsi, scambiandosi nozioni di comunicazione e marketing perché concepiti attorno al valore comune, che è sempre il territorio.

Colleganza significa ripartire sempre. Perché solo insieme si può ripartire davvero.

Paolo Massobrio

PAOLO MASSOBRIO nato a Milano nel 1961, si occupa da circa 30, come giornalista, di economia agricola ed enogastronomia. Collabora ai quotidiani La Stampa, Avvenire e a vari periodici. È direttore responsabile del portale www.ilgolosario.it e della rivista Papillon, nonché autore della guida best seller Il Golosario. 

Tra le altre pubblicazioni edite da Comunica: l’Ascolto del vino, Adesso 365 giorni da vivere con gusto, Amati! volersi bene attraverso il cibo, e il Gatti Massobrio, taccuino dei ristoranti d’Italia.

È direttore della collana “I Libri del Golosario” per Cairo editore.

È fondatore e presidente nazionale del Club di Papillon, collabora a radio e tv ed è giudice nella trasmissione La Prova del Cuoco su Rai 1. Tra i numerosi riconoscimenti, il premio Saint Vincent di giornalismo e la nomina nel Comitato delle Firme di Expo 2015. Ha collaborato al Magazine del Padiglione Italia di Expo 2015. Ogni anno in Golosaria celebra con il collega Marco Gatti il premio Top Hundred, dedicato ai 100 migliori vini d’Italia.